Cappone alla “canevera” con mostarde e salsa verde

In sintesi

Preparazione

Svuotare il cappone, fiammeggiarlo e lavarlo bene. Sistemare all’interno del volatile tutti gli aromi, le spezie e il sale e infilarlo il doppio sacchetto.

Introdurre nel sacchetto la canna di bambù che farà da sfiatatoio permettendo la fuoruscita del vapore che si formerà all’interno e legare bene l’apertura con più giri di spago.

Immergere il sacchetto in una pentola con acqua in ebollizione in modo che la canna emerga abbastanza dall’acqua e coprire lasciando spazio da una parte per la canna.

Far cuocere, a fuoco dolcissimo, per circa tre ore. A cottura ultimata tirare fuori il sacchetto e lasciar riposare la carne per qualche minuto.

Recuperare il sugo che si sarà depositato sul fondo del sacchetto, sgrassarlo, addensarlo con poca fecola diluita in acqua fredda ed emulsionarlo con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

Servire il cappone accompagnandolo con questo sugo, la salsa verde, due tipi di mostarda di frutta, patate al vapore e salsa al rafano preparata con rafano fresco grattugiato, mela Golden grattugiata e poca panna montata.

Per la Salsa Verde:

 

Schiacciare i semi di senape nel mortaio e setacciare. Dissalare i capperi. Mettere tutti gli ingredienti nel cutter e frullare fino ad avere una salsa omogenea.

 

  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X