Insalate, pizza, cereali e pomodori ripieni di riso: sono solo alcuni dei piatti ideali da gustare sotto l’ombrellone. Ecco qualche idea e ricetta per i pranzi al mare.

Sono lontani i tempi in cui a caratterizzare l’ora di pranzo nelle spiagge italiane erano grandi teglie di parmigiana di melanzane o timballi di pasta al forno. Si opta sempre più per piatti facilmente digeribili, freschi e veloci da preparare, adatti a tutta la famiglia. Dall’intramontabile pomodoro col riso al cous cous di verdure, ecco qualche spunto per portare sotto l’ombrellone ricette gustose, colorate e leggere.

Idee e ricette per un pranzo al mare

insalata di riso

Pasta fredda e insalata di riso

È lei la regina indiscussa dei pranzi in spiaggia: la pasta fredda. Un’insalata gustosa per chi non vuole rinunciare al primo piatto, da abbinare a verdure, legumi, sott’oli o altri ingredienti a piacere. Altro grande classico è l’insalata di riso, con verdure fresche, sott’oli o sott’aceti: un pasto nutriente che non passa mai di moda.

farro

Insalate di cereali

Dall’avena al farro, dall’orzo al miglio, i cereali sono un’ottima base per i piatti estivi: versatili, gustosi e parte fondamentale della dieta mediterranea, da sempre un alimento indispensabile per la nostra salute. Per l’abbinamento c’è l’imbarazzo della scelta: legumi, ortaggi, salumi, pesce, qualunque sia il condimento il successo è assicurato. Oltre a essere buone e facilmente digeribili, le insalate di cereali (così come quelle di pasta o riso) hanno il vantaggio di poter essere preparate in anticipo e conservate per qualche giorno in frigorifero, garantendo così pasti pronti per più giorni.

insalata di quinoa

Quinoa, amaranto, cous cous

Altre alternative a cereali e pasta sono prodotti come la quinoa, l’amaranto e il cous cous. Si cuociono in fretta (non dovremmo dirlo proprio noi, ma il cous cous precotto facilita di gran lunga l’organizzazione…) e si mantengono anch’esse per più giorni. Con la quinoa, poi, si possono anche realizzare delle polpette vegetariane o vegane sfiziose e adatte a tutti.

Pomodori col riso

Simbolo dei pranzi al mare all’italiana, i pomodori col riso sono una pietanza semplice, buona, pratica e in grado di conquistare veramente tutti, vegani e celiaci compresi. Si consiglia di utilizzare dei pomodori rossi sodi e maturi, più o meno di uguali dimensioni per garantire una cottura omogenea. Felice e sempre di gran gusto il matrimonio con le patate al forno, che completano questo piatto gustoso sia freddo che leggermente intiepidito.

frittata di maccheroni

Frittata di maccheroni

Se il tempo a disposizione è poco, si possono preparare a cena un po’ di spaghetti in più, così da trasformare quelli avanzati in una frittata di maccheroni da assaporare il giorno dopo in spiaggia. Basta mescolare la pasta con uova e formaggio grattugiato e cuocere il tutto in padella da entrambi i lati, proprio come fosse una frittata. Un sistema veloce per riciclare gli avanzi e assicurare un pasto goloso e pratico, da mangiare con le mani.

Panzanella

Altra soluzione per riutilizzare gli avanzi che non richiede molto tempo è la panzanella, fatta con pane raffermo bagnato con un po’ di acqua e olio extravergine d’oliva, pomodori e altre verdure a piacere (cipolle, peperoni crudi o qualsiasi altro ingrediente a disposizione), basilico fresco o origano, e di nuovo tanto buon olio. Una ricetta della tradizione che non richiede neanche l’uso dei fornelli: una manna dal cielo nelle giornate più calde.

Pizza a taglio

Non è estate finché non si dà il primo morso a un pezzo di pizza a taglio sotto l’ombrellone. Come spuntino oppure pasto, focacce, schiacciate e pizzette sono sempre fra i prodotti più gettonati, semplici o farcite con salumi e formaggi. Accendere il forno in piena estate non è mai piacevole, ma se voleste cimentarvi con gli impasti fatti in casa, ecco tutti quelli forniti dai professionisti per la nostra rubrica Mani in Pasta.

La ricetta: insalata di riso, gamberetti e moscardini

  • 250 g. di riso Patna o Basmati
  • 300 g. di gamberetti freschi
  • 300 g. di moscardini piccoli
  • 1 grosso pomodoro maturo
  • 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • Aceto di vino bianco
  • 1 cipolla
  • 1 foglia di alloro
  • 2 spicchi d’aglio
  • Basilico
  • Sale e pepe q.b.

Versate l’olio in una ciotolina e unitevi gli spicchi d’aglio schiacciati. Lessate il riso in abbondante acqua salata in ebollizione, scolatelo al dente, passatelo sotto l’acqua fredda e allargatelo su un panno per asciugarlo perfettamente. Sciacquate i gamberetti, sistemateli nell’apposito cestello e cuoceteli a vapore per due-tre minuti. Lasciateli intiepidire e sgusciateli. Pulite i moscardini. Togliete gli occhi e il becco quindi rovesciate la sacca e svuotatela. Lavateli molto bene sotto l’acqua corrente e lessateli per una ventina di minuti in acqua salata in ebollizione aromatizzata con la cipolla, la foglia di alloro e un cucchiaio di aceto. Scolateli quando sono teneri, lasciateli raffreddare e, se non sono piccolissimi, divideteli i due o in quattro. Lavate il pomodoro, dividetelo in due, scartate i semi e tagliatelo a dadini. Raccogliete in una ciotola il riso, i gamberetti, i moscardini, i dadini di pomodoro e qualche foglia di basilico spezzettata. Eliminate gli spicchi d’aglio dall’olio e versate nella ciotolina mezzo cucchiaio di aceto, una macinata di pepe e un bel pizzico di sale e mescolate bene il condimento prima di versarlo sull’insalata. Mescolate e servite la preparazione a temperatura ambiente.