Tartufini e cioccolatini

18 Nov 2009, 16:07 | a cura di Gambero Rosso

IL PRIMO GIORNO si preparano le “ganache” cioè i ripieni. Le dosi sono per 30 tartufini per tipo.

GANACHE DI CIOCCOLATO FONDENTE. Far bollire la panna e il burro e versare sul cioccolato tritato, mescolare con una frusta fino ad ottenere un
composto liscio. Coprire con pellicola e conservare in frigorifero per 24 ore.

GANACHE DI CIOCCOLATO AL LATTE. Far bollire la panna e lo zucchero e versare sul cioccolato tritato, mescolare con una frusta fino ad ottenere un
composto liscio. Coprire con pellicola e conservare in frigorifero per 24 ore.

GANACHE DI CIOCCOLATO BIANCO E LIQUIRIZIA. Far bollire la panna e il burro e versare sul cioccolato tritato, unire il tuorlo e mescolare con una frusta fino ad ottenere un composto liscio. Versare la polvere di liquirizia incorporando bene. Coprire con pellicola e conservare in frigorifero per 24 ore.

DOPO 24 ORE le ganache saranno diventate ben sode, fare comunque attenzione perché al caldo tendono a sciogliersi. Con uno scavino sferico formare delle palline della grandezza desiderata, sistemarle man mano su vassoi coperti di carta da forno e conservare in frigorifero per altre 24 ore. Mentre si preparano le palline cercare di lavorare in luogo il più possibile fresco e di procedere più rapidamente possibile. Inevitabilmente le palline si attaccheranno allo scavino, un suggerimento utile è quello di passare l’utensile sotto l’acqua calda tra un passaggio e l’altro (come si fa con il dosatore da gelato).

IL TERZO GIORNO si confezionano i tartufini e i cioccolatini. Rotolare le palline di cioccolato fondente nel cacao amaro e quelle di cioccolato al latte nella granella di nocciole (o meglio nocciole tostate e tritate in casa).

PER I CIOCCOLATINI AL CIOCCOLATO BIANCO sciogliere a bagnomaria mezzo kg di cioccolato bianco e tuffarvi le palline ben fredde. Far sgocciolare bene e riporre su una gratella o su carta da forno. Rimettere in frigo e successivamente decorare con fili di cioccolato bianco o fondente lasciati cadere con una forchetta. Conservare i tartufini e i cioccolatini in frigorifero fino al momento del consumo.

I veri amanti dei dolci e del cioccolato dicono che fare i cioccolatini in casa non solo non è difficile, ma è rilassante e gratificante. A me imbarcarmi ogni volta in questa operazione sembra una cosa folle e sconsiderata. La preparazione prevede tre giorni. La cucina sembra un campo di battaglia e l’odore del cioccolato inonderà la casa per settimane. Però ogni volta è una sfida e i risultati non sono davvero niente male.

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X