2 Nov 2017 / 10:11

Le Isole del Gusto. I ristoranti della Sardegna uniti per valorizzare i prodotti del territorio

52 ristoranti sardi impegnati per offrire un menu di qualità che promuova le eccellenze agroalimentari dell'Isola. È l'obiettivo de Le Isole del Gusto, rassegna coordinata dalla Camera di commercio di Oristano attiva fino al prossimo 26 novembre.

Le Isole del Gusto. I ristoranti della Sardegna uniti per valorizzare i prodotti del territorio

52 ristoranti sardi impegnati per offrire un menu di qualità che promuova le eccellenze agroalimentari dell'Isola. È l'obiettivo de Le Isole del Gusto, rassegna coordinata dalla Camera di commercio di Oristano attiva fino al prossimo 26 novembre.

Il progetto

Si chiamaLe Isole del Gusto ed è un'iniziativa nata per idea della Camera di commercio di Oristano, e realizzata insieme alle Camere di commercio di Cagliari, Nuoro e Sassari, oltre all'Unioncamere regionale, per valorizzare la cucina regionale e i suoi prodotti tipici. Una kermesse che ha preso vita lo scorso 28 ottobre e che rimarrà attiva fino al prossimo 26 novembre, coinvolgendo ben 52 ristoranti locali. 10 locali della circoscrizione provinciale di Sassari, 7 di Nuoro, 19 di Oristano e 16 di Cagliari, tutti impegnati nella creazione di un menu a prezzo fisso studiato su misura per far conoscere le materie prime del territorio, vini inclusi. Ingredienti freschi, stagionali, in grado di rappresentare il carattere forte dell'Isola, che si rispecchia in tavola con una cucina pura e autentica, dai sapori netti e decisi. Un progetto nato nel 2006, inizialmente per il periodo di carnevale, in concomitanza con la celebre manifestazione equestre oristanese, la Sartiglia, e poi proposto successivamente anche in primavera, che torna ancora una volta per far (ri)scoprire al pubblico il fascino del gusto sardo.

L'agroalimentare sardo: i numeri

Tutti i menu proposti dai ristoranti aderenti all'iniziativa saranno valutati da una commissione di esperti nominata dalle Camere di commercio, oltre che dai clienti stessi, che potranno dare un voto online a fine pasto compilando una scheda disponibile sul sito internet de Le Isole del Gusto. A fine mese, entrambe le giurie, quella ufficiale e quella popolare, dovranno assegnare un premio alle tre migliori insegne che si sono distinte per abbinamenti, scelta delle materie prime migliori, e percorso degustazione più riuscito. L'obiettivo? Assicurare un'offerta di qualità facendo conoscere al pubblico le tante specialità dell'agroalimentare locale, oltre ad attrarre turisti anche in un periodo di bassa stagione. Promuovendo così le realtà ristorative della zona, ma anche e soprattutto i piccoli produttori, le aziende fornitrici e tutti quegli artigiani che rappresentano l'espressione del comparto agricolo isolano. Un settore in costante crescita, come confermano le statistiche più recenti, che registra un aumento significativo dell'export, cresciuto del 42% dal 2007 a oggi. Attualmente, sono quasi 200 i prodotti agroalimentari tradizionali della Sardegna inseriti nell'elenco nazionale, a cui si aggiungono poi le produzioni DOP, IGP e le Denominazioni di vini tipici.

La cucina sarda

Un’identità gastronomica unica, e ancora poco conosciuta, una tavola fatta di formaggi speciali, pani, paste ripiene e molto altro ancora. La Sardegna, infatti, è una fra le terre più belle e incontaminate d'Italia, caratterizzata dalla forte tradizione pastorale, come accade per molte isole. La distanza dal continente le ha consentito di maturare una cultura specifica, molto particolare, che si rispecchia anche nella gastronomia: dalla celebre bottarga di muggine, alimento costituito dalle uova del pesce essiccate, al casu marzu o frazicu, formaggio famoso per i vermi, e ancora coccoi a pitzus, pane di semola di grano duro riservato alle occasioni speciali, fregola, malloreddus, seadas e molte altre le eccellenze dolci e salate di questa terra rigogliosa e generosa, in grado di donare frutti prelibati unici nel loro genere. Specialità che gli chef de Le Isole del Gusto interpreteranno seguendo la propria filosofia e dando così vita a piatti originali, come l'antipasto di carciofi e bottarga, cardoncello in pastella croccante, insalata di polpi, patate e rucola del ristorante Piazza Garibaldi di Porto Torres, oppure i ravioli di ricotta con carciofi freschi, olio extravergine di oliva, bottarga di muggine e fregola con salsicce locali e carciofi freschi de Al Corso di Ittiri, in provincia di Sassari.
 

Per l'elenco completo dei ristoranti aderenti clicca qui

a cura di Michela Becchi

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition