9 Ott 2014 / 11:10

Anteprima Tre Bicchieri 2015. Campania

a cura di
20 Tre Bicchieri, di cui ben 7 da agricoltura biologica o biodinamica e 6 altrettanti al loro esordio con i Tre Bicchieri. È una fotografia che rende merito alla vivacità della Campania, patrimonio di territori, culture produttive e interpretazioni stilistiche diverse.
Anteprima Tre Bicchieri 2015. Campania
20 Tre Bicchieri, di cui ben 7 da agricoltura biologica o biodinamica e 6 altrettanti al loro esordio con i Tre Bicchieri. È una fotografia che rende merito alla vivacità della Campania, patrimonio di territori, culture produttive e interpretazioni stilistiche diverse.
a cura di
E’ facile, ma anche piacevole, perdersi per le tortuose vie del vino campano. Vuoi per la frammentazione di territori con culture produttive, esposizioni e formazioni geologiche diverse, i vulcani spenti come nel caso di Roccamonfina, il Vesuvio, le isole, i vigneti sempre più d’alta quota – fino a superare i 700 metri di quota a ridosso dei Monti Picentini – le vigne a strapiombo sul mare. Vuoi per i tanti vecchissimi appezzamenti a piede franco, per una varietà di linguaggi e interpretazioni stilistiche – anche e soprattutto all’interno di una stessa denominazione – francamente straordinario. Difficile tracciare dei punti di contatto, non lo è invece imbattersi in vini senza filtri territoriali, diretti, con una capacità di evocare il luogo produttivo a volte quasi spiazzante. Grandi bianchi capaci di declinare un campionario di tratti minerali che si associano via via a toni fumé, ai respiri sulfurei, al ritmo salino e iodato per le versioni più vicine al mare. Una mineralità che trascina sapore e sensazioni mediterranee: l’identikit dei perfetti compagni di tavola. Un potenziale ancora inesplorato, come la loro diffusa capacità di sfidare il tempo. Poi ci sono i grandi classici, i garagisti, i bei rossi. La vivacità regionale è confermata dalle moltissime aziende al loro primo ingresso in Guida. E ben 6 all’esordio con i Tre Bicchieri, sui 20 regionali, provengono da una viticoltura biologica o biodinamica certificata.


Campi Flegrei Falanghina 2013 La Sibilla
Cilento Fiano Pietraincatenata 2012 Luigi Maffini
Costa d'Amalfi Bianco Puntacroce 2013 Raffaele Palma
Fiano di Avellino 2013 Colli di Lapio
Fiano di Avellino 2012 Rocca del Principe
Fiano di Avellino 2013 Pietracupa
Fiano di Avellino Béchar 2013 Antonio Caggiano
Fiano di Avellino Pietramara 2013 I Favati
Greco di Tufo Claudio Quarta 2012 Sanpaolo - Magistravini
Greco di Tufo V. Cicogna 2013 Benito Ferrara
Grecomusc' 2012 Contrade di Taurasi
Montevetrano 2012 Montevetrano
Pian di Stio 2013 San Salvatore
Sabbie di Sopra il Bosco 2012 Nanni Copè
Sannio Falanghina Fois 2013 Cautiero
Sannio Falanghina Janare 2013 La Guardiense
Sannio Falanghina Svelato 2013 Terre Stregate
Taburno Falanghina 2013 Fontanavecchia
Taurasi 2010 Urciuolo
Taurasi Ris. 2006 Perillo



> Tre Bicchieri 2015. Marche
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition