8 Gen 2018 / 16:01

Il Brunello di Montalcino 2013 raccontato dai produttori

Il Brunello di Montalcino 2013. Ad anticiparci la nuova annata stavolta sono direttamente i produttori. Ma non parlano del proprio, bensì del vino di un'altra azienda.  

Il Brunello di Montalcino 2013 raccontato dai produttori

Il Brunello di Montalcino 2013. Ad anticiparci la nuova annata stavolta sono direttamente i produttori. Ma non parlano del proprio, bensì del vino di un'altra azienda.  

a cura di

Con l'inizio del nuovo anno avviene il déblocage del Brunello di Montalcino, ovvero è possibile mettere in commercio la nuova annata. Quest'anno si tratta dell'annata 2013, come recita il comma 5 dell'art. 5 del Disciplinare che lo regola: "Il vino a denominazione di origine controllata e garantita Brunello di Montalcino non può essere immesso al consumo prima del 1° gennaio dell’anno successivo al termine di cinque anni calcolati considerando l’annata della vendemmia", uno in più per la Riserva. E per il 26esimo anno il Consorzio organizza gli eventi di presentazione in tutto il mondo: negli Stati Uniti (primo mercato del Brunello) in primis, poi a Montalcino a metà febbraio con l'evento Benvenuto Brunello, che quest'anno prevede oltre alle degustazioni anche i seminari. E per finire con le date in Estremo Oriente a novembre. Nel mezzo le grandi fiere, dal Vinitaly a ProWein, e gli eventi locali; insomma un calendario di presentazioni intenso e impegnativo.

Non solo, tra qualche settimana, arriveranno anche le prime recensioni: le casse di Brunello 2013 stanno per partire verso i grandi sommelier, critici e riviste internazionali e già dalla fine di gennaio i giornalisti che preferiscono valutare il nuovo vino a km zero si recheranno a Montalcino. Ma cosa succede se a recensire il Brunello sono gli stessi produttori? Un'operazione proposta ai produttori e accolta positivamente perché, per quanto strano possa sembrare in una società volta alla competizione, a Montalcino lo spirito di gruppo prevale sul singolo.

Il Brunello di Montalcino 2013: intervista a Riccardo Talenti

Prima di passare alle recensioni, ecco l'intervista a chi il Brunello lo valuta per conto del Consorzio: Riccardo Talenti, Commissario valutatore “Valore Italia” e vice presidente con delega tecnica del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino.

Quali sono le note comuni di questa annata?

Il Brunello 2013 è caratterizzato da buone acidità, bei tannini ma anche dolcezze. Certo, più lo si assaggia e più si scoprono differenti sfaccettature, ecco perché lo paragonerei a un diamante a più facce. Ricorda un po' i Brunello delle annate 1998 e 2004 per via della freschezza, dei profumi molto puliti. Ma è al tempo stesso un'annata old style, che per certi versi ricorderà anche i Brunello degli anni ’80.

Siete in partenza per presentare la nuova annata agli Stati Uniti. Il Brunello ha sempre un posto speciale nel cuore degli americani?

Sì, assolutamente. È il mercato più importante, la comunità italiana è grande, i nostri ristoranti sono prestigiosi e non solo, Montalcino ma tutto il made in Italy di alta qualità, in particolare a New York, è diventato di culto.

Lei viaggia per presentare il Brunello ormai da molti anni. Qual è il suo primo ricordo internazionale?

New York 2001, poco dopo gli attentati delle Torri Gemelle (all'epoca la presentazione era a novembre, ndr), potete immaginare con che stato d'animo partimmo. Invece trovammo un'accoglienza calorosa e una grande partecipazione. La città era traumatizzata ma trovammo i newyorkesi determinati più che mai.

Dove viene distribuito e quanto costa un Brunello negli USA?

Principalmente il circuito è quello delle enoteche, poi le grandi aziende sono presenti anche in alcuni supermercati, mentre le più piccole hanno perlopiù clienti privati, come i ristoranti più importanti. Per rispondere alla domanda vi dico che un'annata che qui costa intorno ai 35 euro, a New York la si trova dai 60 dollari in su.

Si è appena chiuso il 2017: cosa ricordare?

È stato un anno impegnativo e positivo. Il rovescio della medaglia è rappresentato dalla perdita di due giganti del Brunello e di Montalcino: Nello Baricci, padre fondatore del Consorzio, una vera pietra angolare per Montalcino, e Pablo Harri, grande tecnico, venuto da fuori, ha lavorato con Banfi e Col d'Orcia, per poi arrivare ad avere una cantina sua. Due figure diverse alle quali il Brunello deve moltissimo.

 

Brunello 2013. I pareri dei produttori

Brunello di Montalcino '13 Argiano

Tommaso Cortonesi (Cortonesi). Esordisce con un rubino limpido e brillante, e dà un bellissimo floreale non facilmente riscontrabile in questa zona di Montalcino. Man mano scopre la sua complessità, seppur con un naso ancora un po' chiuso, caratteristica delle grandi bottiglie da invecchiamento. Pian piano escono fuori note di sottobosco e una leggera speziatura, bene integrata con del frutto rosso. In bocca viene il bello: grande struttura con una lunghissima persistenza con un trama tannica ancora austera. Uno dei più persistenti 2013 che abbia assaggiato fino adesso. Tannino e grassezza da Brunello tradizionale, deciso e con quella freschezza tipica di questa annata. Bello l'equilibrio. Bottiglia da mettere nella propria cantina e scoprire tra qualche anno. È il Brunello che mi aspetto di bere da un'azienda come Argiano diretta da una mano ferma e determinata come quella di Bernardino Sani.

Riccardo Campinoti (Le Ragnaie): Colore rubino intenso, complesso ed espressivo al naso con note floreali e di ciliegia. Bellissima bocca, dove l’annata e la mano conferiscono al vino freschezza e complessità, unite a un tannino vivace ma rigoroso. Con questa annata, la prima sotto la supervisione di Bernardino Sani, Argiano torna a proporre vini eleganti e tradizionali al tempo stesso, e questa è sicuramente una bella notizia per Montalcino tutta.

Argiano - Montalcino (SI) - S. Angelo in Colle - 0577 844037 - argiano.net

 

Brunello di Montalcino '13 Banfi

Fabrizio Bindocci (Il Poggione). Naso opulento ed elegante, intensamente fruttato, dolce e con un tocco di legno che lo ingentilisce. In bocca grande presenza di frutta e spezie, prugna, frutti rossi e pepe nero. Acidità importante ma in equilibrio. L’ingresso in bocca è molto ricco e viene completato da una sapidità finale e tannini in quantità che necessitano comunque di una ulteriore permanenza in bottiglia. Gran bel Brunello, tipico e piacevole, valorizzato da un equilibrio ed eleganza frutto della vite e del lavoro dell’uomo, importante realtà del nostro territorio.

Banfi - Montalcino (SI) - Località Castello di Poggio alle Mura - 0577 840111 - castellobanfi.com

 

Brunello di Montalcino '13 Baricci

Emanuele Nardi (Tenute Silvio Nardi). Unisce raffinatezza a struttura. Profumi ricchi e complessi, frutti rossi, spezie, tabacco. Al sorso inizia vellutato per poi esprimere tutta la sua ricchezza e spessore. Grande bevibilità.

Baricci - Montalcino (SI) – Località Colombaio di Montosoli, 13 - 0577 848109 - baricci.it

 

Brunello di Montalcino '13 Bosco di Grazia

Jessica Pellegrini (Fattoria del Pino). Bel rosso rubino si presenta al naso aperto e pronto con piccoli fiori di erica. In bocca continua ad essere molto piacevole, i tannini non sono aggressivi ma ugualmente esprimono giovinezza. Acidità giusta ed equilibrio. In bocca esce di media lunghezza con una piccola nota di amaro che non disturba. Lo reputo un Brunello dove c'è struttura, equilibrio, territorio. La percezione più intrigante che ho avuto su questo vino e che mi porta a ricordarlo è la presenza di un frutto rosso ben maturo, immediato, e subito dopo una nota verde che timidamente si affaccia e lo rende enigmatico.

Bosco di Grazia - Montalcino (SI) – Podere Bolsignano 272 - 333 7693549 - brunellograzia.it

 

Brunello di Montalcino Tenuta Nuova '13 Casanova di Neri

Emanuele Nardi (Tenute Silvio Nardi). Naso molto complesso con note che vanno dai frutti rossi alle spezie arricchite da sensazioni minerali. Al palato attacco morbido seguito da un centro lineare e avvolgente fino al finale strutturato con tannino fitto e dolce. Molto complesso, strutturato e giovane, un Brunello decisamente da invecchiamento.

Casanova di Neri - Montalcino (SI) – Podere Fiesole, via Traversa dei Monti, Km 31 - 0577 834455 - casanovadineri.it

 

Brunello di Montalcino '13 Casato Prime Donne

Laura e Lucia Sutera (Collosorbo). Si presenta elegante, al naso note di viola, ribes e lievi sentori di liquirizia. In bocca i tannini sono ancora giovani e delicati, per niente aggressivi, buona l'acidità. Corpo leggero, perfettamente in linea con l'annata tendenzialmente fresca. Un Brunello che descrive la zona e l'andamento climatico, si esprimerà al meglio nei prossimi 5-7 anni.

Casato Prime Donne - Montalcino (SI) – Località Casato, 17 - 0577 849421 - cinellicolombini.it

 

Brunello di Montalcino '13 Castello Tricerchi

Sebastian Nasello (Podere Le Ripi). Precisione e territorialità. Ha in se tutte le corde di un’annata fresca e austera e ne racconta pienamente le sfumature. Frutta rossa e sottobosco predominano al naso mentre al sorso a fare da protagonista è una fine trama tannica accompagnata da buona struttura e mineralità. Un Brunello più elegante che di forza. Sarà divertente vederne l’evoluzione negli anni.

Castello Tricerchi - Montalcino (SI) – Località Altesi - 347 2501884 - castellotricerchi.com

 

Brunello di Montalcino '13 Cava d’Onice

Emanuele Nardi (Tenute Silvio Nardi). Dai sentori molto complessi e variegati, molto balsamico. Al palato è eccezionale il connubio tra spessore, struttura e acidità.

Cava d’Onice - Montalcino (SI) - Podere Colombaio, 105 - 320 4091184 - cavadonice.it

 

Brunello di Montalcino '13 Ciacci Piccolomini d’Aragona

Emanuele Nardi (Tenute Silvio Nardi). Note di sottobosco, macchia mediterranea, spezie e tostatura. Al sorso è pieno e avvolgente con una struttura importante. Beva piacevolissima.

Ciacci Piccolomini d’Aragona - Montalcino (SI) - Località Molinello, Castelnuovo dell'Abate - 0577 835616 - ciaccipiccolomini.com

 

Brunello di Montalcino '13 Col di Lamo

Santiago Marone Cinzano (Col d'Orcia). Un Brunello giovane e da domare, con tannini ancora ruvidi ma di buona grana. L’acidità promette una grande longevità, oggi è piacevolmente fruttato con note di lampone e sottobosco. Un finale persistente con sottili note di cioccolato amaro. Un vino goloso e invitante.

Col di Lamo - Montalcino (SI) - Podere Grosseto, 28 - 0577 834433 - coldilamodigiovannaneri.com

 

Brunello di Montalcino '13 Col d'Orcia

Diletta Maria Pieraccini (Col di Lamo). Vino complesso, armonico, di grande eleganza, rubino intenso e brillante. Profumo avvolgente di frutti di bosco con raffinata speziatura. In bocca morbido, setoso, perfettamente equilibrato. Di eccezionale e piacevole persistenza. Un Brunello capace di grandi racconti, adesso e per molti anni. Da conservare gelosamente in cassaforte, come un gioiello prezioso che non esaurisce mai il suo potenziale emozionale.

Col d'Orcia - Montalcino (SI) - via Giuncheti, 53024 - 0577 80891 - coldorcia.it

 

Brunello di Montalcino '13 Collosorbo

Violante Gardini (Donatella Cinelli Colombini). Brunello importante per occasioni importanti. Giovane e intrigante, fin da subito affascina col suo rosso rubino. Malgrado l'annata non semplice questo Brunello rivela eccezionali potenzialità; grazie all'ottimo lavoro, la botte diventa culla e libera complessità, eleganza, finezza, preannunciando un grande futuro. Il naso rapisce portando nel bosco: frutti rossi, spezie, cuoio, tabacco. In bocca conquista: racconta Montalcino con l'eleganza che è propria delle tre donne di famiglia. Un Brunello da condividere con gli amici giusti e che sa esaltare sia le carni rosse del senese ma anche cacciagione e formaggi stagionati. Ci vuole tempo, passione e serenità per gustare al meglio questo vino che lascia il segno. Ottime premesse che fanno immaginare come sarà tra qualche anno... non vedo l'ora.

Collosorbo - Montalcino (SI) - Località Villa Sesta, Castelnuovo dell'Abate - 0577 835534 - collosorbo.it

 

Brunello di Montalcino '13 Corte dei Venti

Roberto Terzuoli (Sasso di Sole). La 2013 è stata un’annata in progressione, la maturazione è arrivata gradualmente, questo ha portato ad avere dei vini equilibrati. Il Brunello di Clara Monaci al naso si presenta timido ma basta farlo ossigenare un po' che si ha subito un impatto crescente di profumi molto piacevoli di piccoli frutti rossi e fiori appassiti, balsamicità di macchia e il bouquet che chiude con note di vaniglia e caffè. In bocca ha un gusto avvolgente e retto da una spalla acida e minerale, che si apre ai frutti rossi di bosco e macchia mediterranea. Un vino che non si dimentica dopo averlo degustato.

Corte dei Venti - Montalcino (SI) - Località Piancornello, 35 - 347 3653718 - lacortedeiventi.it

 

Brunello di Montalcino I Poggiarelli '13 Cortonesi

Bernardino Sani (Argiano). Vigneto singolo sulla strada che porta a Castelnuovo dell'Abate situato a circa 420 metri sul livello del mare in un terreno ricco di galestro. Naso estremamente fruttato invitante, pulito, con spiccate note di marasca e viola e una complessità che ricorda i grandi Barolo. In bocca è ancora molto giovane con tannini esuberanti ancora in evoluzione. Ottimo uso del legno che incornicia il vino lasciandone integre tutte le caratteristiche.

Cortonesi - Montalcino (SI) - Località La Mannella, 73 - lamannella.it

 

Brunello di Montalcino '13 Fattoria del Pino

Elisabetta Rubegni (Bosco di Grazia). Il vino di Jessica Pellegrini è intrigante e complesso come la proprietaria, frutti scuri ma anche una nota di sole, di frutti agrumati. Un corpo pieno, i tannini sono come seta sul palato ma allo stesso tempo si fanno sentire. Dopo due ore dall’apertura devo dire che mi ha stregato ancora di più, è un vino che non svanisce, persistente ed equilibrato.

Fattoria del Pino - Montalcino (SI) – Strada Consorziale dei Canali – 3475719051 - fattoriadelpino.com

 

Brunello di Montalcino '13 Fuligni

Lorenzo Magnelli (Le Chiuse). Ottima interpretazione di un'annata “vecchio stile”, al naso una netta espressione di frutti rossi e viola che ancora tengono legata la sua complessità fatta di note balsamiche, mai troppo invadenti, e di note minerali. In bocca è il Brunello che piace a me, vibrante, si distende nell’assaggio quasi sembra non aver mai fine con un tannino che esprime tutta la sua gioventù. Un Brunello super classico per eleganza e progressione, che provoca emozioni fin da subito ma che allo stesso tempo ruggisce suggerendoti che il meglio deve ancora venire.

Fuligni - Montalcino (SI) – via S. Saloni, 33 - 347 6654529 - fuligni.it

 

Brunello di Montalcino '13 Il Poggione

Rudy Buratti (Castello Banfi). Grande e immediata potenza olfattiva, poi freschezza ed eleganza, una nota va al frutto con una leggera speziatura e una nota va al legno che non sovrasta, ma si integra perfettamente. In bocca è già molto bello: rotondo e succoso, dotato di complessità ed equilibrio, incredibile freschezza. I tannini sono ben presenti, ma dotati di grana finissima, un piacere averli in bocca, Un vino dotato di eleganza e freschezza inusuale, caratteristiche apprezzabilissime in questo momento, ma che faranno la differenza tra qualche mese di bottiglia. Bottiglia che farà parlare di sé nei prossimi anni.

Il Poggione - Montalcino (SI) – Loc. Monteano, S. Angelo in Colle - 0577 844029 - tenutailpoggione.it

 

Brunello di Montalcino '13 Le Chiuse

Emanuele Nardi (Tenute Silvio Nardi). Stupisce per potenza e struttura, al naso spezie e piccoli frutti di bosco, tannini favolosi e perfettamente integrati, grande spessore e ampiezza; il tutto sostenuto da un'ottima acidità.

Le Chiuse - Montalcino (SI) – Località Pullera, 228 - 055 597052 - aziendaagricolalechiuse.it

 

Brunello di Montalcino '13 Le Ragnaie

Bernardino Sani (Argiano). Naso elegante, complesso, etereo con profumi molto variegati e note balsamiche e di sagrestia. In bocca sorprendono i tannini, estremamente soffici all'inizio ma che evolvono e rimangono molto persistenti rendendo il vino longevo e molto vivace. Straordinario per complessità e tipicità.

Le Ragnaie - Montalcino (SI) – Località Le Ragnaie, 264 - 0577 848639 - leragnaie.com

 

Brunello di Montalcino '13 Mastrojanni

Alex Bianchini (Ciacci Piccolomini d'Aragona). Naso floreale arricchito da una variegata frutta rossa, tannino giovane e una bellissima acidità, rispecchia in pieno l'annata 2013, in bocca è molto rotondo con un'importante persistenza. Bottiglia sicuramente di grande longevità vista la gioventù che esprime in questo momento.

Mastrojanni - Montalcino (SI) – Località Poderi Loreto e San Pio, Castelnuovo dell'Abate - 0577 835681 - mastrojanni.com

 

Brunello di Montalcino Cielo d'Uisse '13 Podere Le Ripi

Tommaso Squarcia (Castello Tricerchi). Nuova etichetta, diversa personalità. Inizia così la nuova avventura di Podere le Ripi nelle nuove vigne sul versante ovest, in punta di piedi. Sangiovese classico, colori delicati. Nel naso l'espressione della tipica botte grande, frutti rossi e sottobosco. In bocca ruspante, come l'annata; tannini e acidità ancora in evoluzione ma che già dipingono un quadro di grande beva.

Podere le Ripi - Montalcino (SI) – Località Le Ripi - 0577 835641 - podereleripi.it

 

Brunello di Montalcino '13 Salvioni

Luciano Ciolfi (Sanlorenzo). Naso tipico, floreale, frutti rossi. In bocca più lineare che ampio, acidità che ancora deve integrarsi, così come il tannino, anche se è già ben levigato. Finale lungo. Sicuramente rispecchia un'annata piuttosto fredda e piovosa, privilegia l'eleganza alla struttura. Una bottiglia da lasciare in cantina per tanti anni (magari averne!).

Salvioni - Montalcino (SI) – Piazza Cavour, 19 - 0577 848499 - aziendasalvioni.com

 

Brunello di Montalcino '13 Sanlorenzo

Alessia Salvioni (Salvioni). Vino nervoso e austero; lentamente questa austerità si trasforma in eleganza. Ha molto tempo davanti a sé per arrotondare gli spigoli. In bocca ormai il classico stampo alla Sanlorenzo. La sensazione al primo sorso è un misto di salivazione per l’acidità, la sapidità e la presenza di tannini che lo rendono tagliente ma non troppo. Man mano anche al naso subentra un buon balsamico e una nota di tabacco quasi dolce. Ottimo retrogusto. Probabilmente avrà da raccontare altre storie nel suo percorso di evoluzione. In questo momento sembra di vedere un bravo bambino che si nasconde dietro a una maschera da bullo.

Sanlorenzo - Montalcino (SI) – Podere San Lorenzo, 280 - 0577 832965 - sanlorenzomontalcino.it

 

Brunello di Montalcino '13 Sasso di Sole

Clara Monaci (Corte Dei Venti). Un vino dal forte carattere. In questo Brunello si percepisce il grande lavoro in vigna, dove l’affinamento in cantina non stravolge, ma valorizza profumi e gusto. L’eleganza della botte grande è presente e non invasiva, quasi come fosse una firma dei vini Sasso di Sole. Colore rosso rubino carico, denso. Al naso fine, complesso, note balsamiche piacevoli su frutto piccolo maturo di fragoline e ribes, leggera liquirizia. Al gusto caldo, di corpo, non ancora in equilibrio con le parti dure presenti, fresco di beva. Un vino ammaliante, dalla forte personalità. Una bottiglia con un lungo futuro di fronte a sé.

Sasso di Sole - Montalcino (SI) – Podere Sasso di Sole, 85 - 0577 834303 - sassodisole.it

 

Brunello di Montalcino '13 Solaria

Andrea Lonardi (Val di Suga). Vino di colore rosso rubino intenso che lascia presagire un ottimo livello di concentrazione. Al naso si presenta subito aperto con delle note speziate fresche di noce moscata, rosmarino e mallo. Il vino mostra evoluzione nel bicchiere con piacevoli note di fiori secchi, cioccolato e ricche note ematiche che richiamano al versante est di Montalcino. In bocca il vino si presta fresco e lineare con un ingresso morbido caratterizzato da delle piacevoli note cremose. Il tannico risulta di buona struttura, morbido e già perfettamente integrato. Già pronto per essere apprezzato ma con una sicura crescita in bottiglia che conferirà sapidità e maggiore lunghezza.

Solaria - Montalcino (SI) – Podere Capanna, 102 - 0577 849426 - solariacencioni.com

 

Brunello di Montalcino '13 Talenti

Tommaso Cortonesi (Cortonesi). Quando assaggio un Brunello Talenti mi torna sempre in mente quando da piccolo andavo al Vinitaly e assaggiavo con mio padre alcuni Brunello alla cieca. La mano di Pierluigi Talenti (Piero per noi montalcinesi) era inconfondibile! Quello del 2013 apre con un naso etereo. La frutta rossa matura ben lega con alcune note speziate. Naso di grande impatto e già molto espressivo. In bocca quello che ti aspetti: un connubio tra struttura ed eleganza. Tannino molto fine e vellutato, ben legato con il corpo del vino. Buona acidità non invasiva e ben integrata. Grande piacevolezza. Scoprire questo Brunello bicchiere dopo bicchiere è una bella esperienza. Un Brunello che darà soddisfazioni sin dalla messa in commercio, in tipico stile Talenti.

Talenti - Montalcino (SI) – Località Pian Di Conte, Sant'Angelo in Colle - 0577 844064 - talentimontalcino.it

 

Brunello di Montalcino '13 Val di Suga

Patrizia Cencioni (Solaria). All’analisi visiva il vino si presenta di colore rosso rubino con riflessi granati, di buona consistenza. Il naso è elegante, a primo impatto viene fuori la nota speziata di liquirizia e vaniglia che si apre lentamente verso note fruttate di sottobosco e frutta rossa matura. Buono l’ingresso in bocca, si estende fino al centro. Vino caldo di buona persistenza, morbido e abbastanza sapido. Presenta una buona acidità, caratteristica dell’annata che è stata fresca e con un fine settembre piovoso. Si ritrova la liquirizia ma vengono fuori al gusto note tostate e di tabacco. L’azienda è una delle realtà medio grandi di Montalcino e la buona qualità dei vini è sempre una certezza, il 2013 sicuramente rispetta quella che è la loro impronta stilistica. Da assaggiare nuovamente tra qualche anno per apprezzarne l’evoluzione.

Val di Suga - Montalcino (SI) – Strada Provinciale del Brunello - 0577 804101 - valdisuga.it

 

a cura di Dario Pettinelli

 

www.consorziobrunellodimontalcino.it

 

Abbiamo parlato di:
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition | JP edition