Panini gourmet per accontentare i viaggiatori più esigenti, questo il concept ideato da un team di professionisti per Autogrill, che punta a coniugare velocità e qualità dell’offerta nella prima apertura pilota di Roma. Contagiata dalla burgermania.
Pubblicità

Non sembra arrestarsi il vento di novità per il gruppo Autogrill, sempre più interessato a diversificare la propria offerta puntando su prodotti di qualità e una ristorazione fast ma gourmet, per i viaggiatori più esigenti. Pochi giorni fa era arrivata la conferma – da parte dello stesso Oscar Farinetti – della prossima apertura di un’area di servizio firmata Eataly in località Secchia Ovest nel modenese, un esclusivo franchising per Autogrill all’insegna di panini espressi di qualità e vendita delle eccellenze gastronomiche italiane.
Ora Autogrill apre a Roma Burger Federation, il primo locale dedicato all’hamburger gourmet – in questi giorni proposto anche nei ristoranti Ciao del gruppo con Angus 100% americano – che accoglierà i viaggiatori dell’aeroporto Leonardo da Vinci. Si tratta di un progetto pilota basato su un format di ispirazione internazionale, che punta ancora una volta sulla qualità delle materie prime e sulla varietà dell’offerta, per accontentare un ampio range di viaggiatori, dagli amanti dell’american style ai vegetariani e vegani. Non a caso l’idea è stata sviluppata dal team di Fabbrica di concept, professionisti internazionali assoldati da Autogrill per definire il profilo dei viaggiatori e restituire originali soluzioni di ristorazione che coniugassero velocità e qualità.
La nuova area di ristoro romana, al banco di prova tra i 45 punti ristoro presenti all’interno dell’aeroporto (alcuni di buon livello come Venchi, Ferrari, San Crispino e Antica Focacceria di San Francesco), dovrebbe essere la prima di una serie di aperture – il gruppo gestisce attività di ristorazione in oltre 140 aeroporti in 25 Paesi – in aggiunta ai 250 marchi del portfolio Autogrill. L’obiettivo è quello di soddisfare una clientela sempre più vasta, restando sempre aggiornati sulle dinamiche del panorama internazionale, come ha spiegato soddisfatto Alessandro Giudici, food and beverage manager del gruppo. Si vedrà se gli hamburger di carne pregiata e l’originale Bufala Special, con mozzarella di bufala Dop ripiena di verdure, sapranno intercettare i palati dei viaggiatori.