Caffetteria Piazza Sant’Eustachio a Roma. Si rinnova, cambia nome (e gestione) lo storico bar Camilloni. Ora anche ristorante

16 Ott 2014, 09:52 | a cura di Livia Montagnoli
I lavori sono cominciati a luglio e ora lo storico locale di Piazza Sant’Eustachio a Roma è pronto per riaprire, radicalmente rinnovato. Gli interni sono stati ristrutturati per restituire l’atmosfera di un Gran Caffè dal fascino decò, mentre sul fronte gastronomico si proporrà un’offerta diversificata: non più solo bar pasticceria, ma anche ristorante (a pranzo e cena). Si punta sulla proposta dolce, curata dalla pasticcera già all’opera presso il Jumeirah Grand Hotel di via Veneto, mentre in cucina ci sarà uno chef italo-brasiliano, che porterà nel menu contaminazioni fusion.
Pubblicità

Grande novità in piazza Sant’Eustachio a Roma. A pochi passi dal Pantheon e da Palazzo Madama (sede del Senato della Repubblica), più famosa per la presenza del celebre Caffè Sant’Eustachio, la piazza vantava fino a qualche mese fa uno dei ritrovi storici della politica italiana, Camilloni. Bar pasticceria in attività da decenni, tutto era rimasto fermo agli anni Ottanta, compresi gli arredi e l’atmosfera vecchio stile.
Tra qualche giorno il locale riaprirà completamente rinnovato, frutto dell’intervento radicale di una nuova gestione. Una cesura netta con il passato, a cominciare dal nome: non più Camilloni, ma Caffetteria Piazza Sant’Eustachio. I lavori sono cominciati a luglio, trasformando gli interni in chiave decò, riportando l’ambiente al fascino d’antan di un gran caffè in stile Belle Epoque, con lampadari importanti, sedie e divani in stile, pur con un occhio di riguardo al design contemporaneo. E una bella macchina da caffè a cinque braccia, appositamente progettata.
Sul fronte gastronomico si procederà su due binari paralleli; da un lato sarà fondamentale recuperare l’importanza del bar pasticceria, incentrando l’offerta su un caffè napoletano e biologico (una tendenza molto forte nella nuova linea di pensiero del locale) e proponendo una pasticceria di qualità, affidata alla competenza di una pasticcera esperta, già al Jumeirah Grand Hotel di via Veneto. Dall’altro si punterà al servizio di ristorazione, a pranzo e cena, con spunti fusion che arricchiranno una tradizione culinaria italiana rivisitata. In cucina lo chef italo-brasiliano Edmond Gervasio de Oliveira apporterà contaminazioni brasiliane e asiatiche (rivolte soprattutto alla tradizione giapponese) al menu.

Caffetteria Piazza Sant’Eustachio | Piazza Sant’Eustachio 54, Roma | Prossima apertura

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X