Il Consorzio organizza insieme a Cividin Viaggi tour a bordo di bus del gusto per scoprire le eccellenze enogastronomiche e i ristoranti del Friuli Venezia Giulia, tra degustazioni, cene a tema, visite in cantina e incontri con i produttori.
Pubblicità

Il bus del gusto

Ritmi serrati, treni ad alta velocità, pacchetti last minute hanno rivoluzionato le modalità di viaggio. Alterando la nostra capacità di interagire con il territorio. Ma un itinerario enogastronomico spesso ha bisogno di nutrirsi di scoperte progressive, percorsi sulle tracce della tradizione custodita da borghi storici, nascosta nelle cantine di piccoli produttori, legata all’identità delle comunità locali. E quale mezzo migliore di un bus del gusto per apprezzare a 360 gradi la complessità di un territorio regionale ricco di sorprese? Il Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, in collaborazione con Cividin Viaggi, ha scelto di incentivare un turismo virtuoso coinvolgendo anche i produttori locali nella promozione di itinerari alla scoperta della migliore ristorazione e enogastronomia della regione. Un pacchetto di viaggio a bordo di un TastyBus fornito di tutti i confort, che introdurrà i visitatori alle specialità del luogo, tra degustazioni e visite in azienda.

Alla scoperta del Friuli Venezia Giulia enogastronomico

Per ora il calendario prevede una ventina di gastro-escursioni in giornata, ma per chi volesse concedersi due giorni di relax il Consorzio organizza anche TastyTravel in partenza dalle principali città limitrofe in Italia e oltreconfine (Klagenfurt, Villach, Milano, Bergamo, Brescia, Verona e Mestre). L’aspetto più interessante dell’iniziativa è proprio quello di garantire l’interazione dei visitatori con i produttori che aderiscono al Consorzio, dalla Friultrota al Prosciuttificio Dok dall’Ava di San Daniele, dai Salumi Dentesano alle Distillerie Nonino, dalla cantina Zidarich sul Carso al Castello di Spessa nel Collio goriziano, a La Subida di Sirk e molte altre tra aziende vitivinicole, produttori e ristoranti.
Un itinerario tipo? Dal Castello di Spessa di Capriva del Friuli per la visita alla cantina storica alla volta dell’acetaia di Josko Sirk, per scoprire l’aceto prodotto dalla Ribolla gialla. Poi una merenda presso l’Osteria La Subida e la degustazione di prosciutto Dentesano. Per concludere in bellezza con la grappa delle Distillerie Nonino di Percoto.
Gli itinerari, in partenza dalle principali località del Nord Italia e dell’Austria e dalle spiagge di Bibione, Grado e Lignano, sono prenotabili online e coinvolgono anche molti ristoranti tipici dislocati sul territorio.

Per informazioni e prenotazioni www.cividoitaly.com. Il calendario completo su www.friuliviadeisapori.it

Pubblicità