Dopo la chiusura del pluripremiato Flipot delle valli valdesi alla fine del 2011, il celebre chef di Torre Pellice ha saputo raccogliere la sfida del lussuoso hotel quattro stelle di Cherasco, ricavato in un ex monastero settecentesco dei Padri Somaschi. Qui da qualche mese esprime la cucina che l’ha reso famoso - uno dei più apprezzati chef italiani - rivolta al recupero della storia gastronomica, alla valorizzazione dei prodotti delle Langhe e alla cucina povera. In una sala unica nel suo genere.
Pubblicità

Tra tante novità e nuovi protagonisti che si affacciano sulla scena italiana, il mondo della ristorazione offre sempre delle certezze.
È il caso dell’intramontabile chef Walter Eynard, un nome legato dagli inizi degli anni Ottanta a quel Flipot di Torre Pellice che negli anni ha saputo conquistare due stelle Michelin e tanti preziosi riconoscimenti. Alla fine del 2011 il ristorante piemontese, emblema delle valli di tradizione valdese arroccate nel Piemonte Occidentale, ha chiuso i battenti per questioni professionali e personali che hanno posto fine a una storia longeva e sempre contraddistinta dall’alto livello della proposta gastronomica, sospesa tra la rielaborazione di cibi poveri e contaminazioni di derivazione ligure.
Ma da qualche mese lo chef originario delle valli ha saputo traghettare verso nuovi successi l’impegnativa cucina del Somaschi Hotel di Cherasco; un ex monastero del Settecento che è oggi uno degli alberghi più lussuosi di tutto il Piemonte. Qui è rinato il Flipot (oggi Walter Eynard Restaurant), sempre orientato a riscoprire le origini di una cucina che ha una storia antica, che in questa porzione d’Italia intreccia influenze importanti arrivate d’Oltralpe con una tradizione culinaria locale ben radicata. La sala da pranzo (con quinta teatrale e soffitti affrescati), elegante e sontuosa, è stata ricavata al primo piano dell’hotel, gestita con competenza da Ferruccio Rivolta, mentre altri tre ambienti consentono di seguire il servizio per catering e convegni, curato ancora una volta da Eynard. La cucina è una certezza: prodotti delle Langhe, stagionalità, ricerca, ma anche serate e tema storico, con la cena Sabauda o quella Futurista e la rievocazione del pranzo di Babette. Una nuova storia contraddistinta dal talento di Walter Eynard.

Walter Eynard Restaurant | Somaschi Hotel Monastero di Cherasco, via Nostra Signora del Popolo 9, Cherasco (CN) | Tel. 0172 488482 | www.monasterocherasco.it