L’iniziativa ideata da CTS Grafica ha coinvolto il mondo del design internazionale in un riuscito esperimento di dialogo tra grafica e food. Cento le illustrazioni selezionate da una giuria di esperti e confluite in un vero e proprio ricettario, edito da Corraini, che raccoglie le ricette preferite di ognuno, disegnate, cucinate, fotografate e assaggiate da uno chef, che ne ha garantito il gusto. Nel volume anche ricette in inglese e la partecipazione di affermati studi di design internazionali e nomi noti del settore.
Pubblicità

Se cento designer si cimentano con l’illustrazione delle loro ricette preferite qual è il risultato? Lo ha rivelato il progetto che coniuga grafica e food per la realizzazione di uno speciale ricettario visivo: Spollo Kitchen. Dietro l’iniziativa c’è la tipolitografia CTS Grafica, che con la collaborazione di Aiap – Associazione italiana della comunicazione visiva – e ADCI – Art Directors Club Italiano – ha chiesto a designer e progettisti di ideare le illustrazioni di una ricetta che potesse essere replicabile, selezionando i lavori più interessanti da raccogliere in un volume di cucina; non solo un esercizio di stile, né proposte concettuali, ma preparazioni cucinate, fotografate e assaggiate personalmente da uno chef, che ne ha verificato gusto e appetibilità.
Così è arrivato il verdetto, che ha visto trionfare cento designer (tra le 570 proposte pervenute) i cui lavori saranno esposti in mostra (insieme ai progetti non selezionati) ai Frigoriferi Milanesi il 24 ottobre (dalle 17), in occasione della presentazione dell’originale ricettario edito da Corraini. Dopo il successo della presentazione romana dello scorso 1 ottobre (presso il Lanificio), nella sede milanese sarà visitabile il labirinto di totem con i manifesti e le videoproiezioni del backstage di tutti i progetti.
Tra loro dodici designer internazionali – dieci ricette in inglese e una in francese – e alcuni nomi noti come il fumettista, illustratore e pittore Riccardo Guasco (e le “rabaton” di ispirazione futurista), Mauro Gatti (e il suo minestrone), Ale Giorgini con i suoi spaghetti al pomodoro per due, il newyorkese Jeremiville alle prese con le Fried Eggs, le tapas dello studio di design di Barcellona Lo Siento, Goran (Sunday Buro).
Per un totale di 580 pagine in cui le illustrazioni conferiscono il ritmo alla spiegazione dettagliata – testo e fotografie – di ricette della tradizione italiana o legate alla cultura culinaria dei Paesi di appartenenza degli artisti coinvolti, per scoprire cosa mangiano i designer e come vedono ciò che gli piace a tavola. Svelandone la dimensione più personale e domestica e offrendo al contempo nuovi punti di vista sulla rappresentazione del cibo.

Spollo Kitchen | Frigoriferi Milanesi, via Piranesi 10, Milano | Il 24 ottobre, dalle 17 fino a mezzanotte | Per partecipare è necessario registrarsi sul sito www.ctsgrafica.it/spollo