Milano da bere, meglio se all'aperto. Che sia in una terrazza panoramica, in un giardino o un rigenerante dehors. Qui i migliori cocktail bar ed enoteche della città con uno spazio all'aperto (omettendo quelli con pochi tavoli disponibili).
Pubblicità

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI THE BEST IN LOMBARDY

 

Cocktail bar di Milano per bere all’aperto

Carlo e Camilla in Segheria

Se Cracco in Galleria è la classicità (e la classe) e l’ultimogenito Carlo e Camilla in Duomo un raffinato divertimento, Carlo e Camilla in Segheria è senza dubbio il posto più internazionale del piccolo impero dello chef vicentino, che affascina sempre per il gigantesco sharing table a X, le luci, gli arredi e il luccicante giardino dove gustarsi i cocktail, o meglio la cucina liquida perfettamente interpretata da Nicola Romiti. Con la drink list estate 2020 vi divertirete sicuramente. Qualche esempio? Dal Teq-It-Sloe con tequila, sloe gin, sous-vide di rabarbaro e lamponi, miele d’agave e moscato d’Asti, al Fiesta y Fuego con vodka, Amaro Bianco, mango al cartoccio, caramello salato all’arancia e foam di crema catalana.

Pubblicità

via G. Meda, 24 – 02 8373963 – www.carloecamillainsegheria.com

Gino12 bere all'aperto Milano

Gino12

Dentro un affollato locale dei Navigli si nasconde un eccellente bar specializzato in gin, di cui possiede una carta davvero importante, tra le più ricche di Milano: un centinaio di referenze (tra le quali non manca una buona rappresentanza italiana) di cui i bravi bartender spiegano ogni caratteristica. Da provare naturalmente il Gin tonic, da comporre tra un’ampia scelta di acque toniche, lasciandosi consigliare secondo i propri gusti.

Alzaia Naviglio Grande, 12 – 02 89422261 – www.officina12.it/it/american-bar

Mag Cafè bere all'aperto Milano

Mag Cafè

Locale in stile bohémien forse tra i più frequentati di Milano (in questo periodo vi conviene prenotare il tavolo), un punto di riferimento in zona Porta Genova per tutti gli amanti del buon bere miscelato. E non c’è da stupirsi se si pensa che dietro c’è un dream team con personaggi d’eccezione come Flavio Angiolillo e Marco Russo. Tra l’altro i due, insieme a Nicola Scarnera, sono anche i soci di Iter, un indirizzo a pochi metri di distanza dal Mag che rivoluziona periodicamente menu e drink list ispirando la sua offerta ai ricordi di viaggi. Anche qui ci sono tavoli all’aperto.

Pubblicità

Mag Cafè – Ripa di Porta Ticinese, 43 – 02 39562875 – Per prenotare il tavolo: backdoor43.dinesuperb.com

Iter – via M. Fusetti, 1 – 02 35999589

bere all'aperto Milano Carlo e Camilla in segheria
Teq-It-Sloe di Carlo e Camilla in Segheria

Rita & Cocktails

Un nome italiano, che ammicca a una delle icone dell’Italian Style – i motoscafi Riva (la t al posto della v ma il font è lo stesso) – ma anche a un’icona di Hollywood: la Hayworth. In più, nel gergo dei bartender, così viene chiamato il Margarita. Benvenuti al Rita, tempio senza fronzoli del bere miscelato a Milano, fuori dagli schemi, familiare e accogliente, con prezzi umani, pieno di citazioni e oggetti di mordenariato. Nel cuore dei Navigli, lontano anni luce dallo stereotipo meneghino dell’aperitivo di tendenza, è il locale di Edoardo Nono e Gianluca Chiaruttini, che continua a conquistare per l’atmosfera easy e gioviale, la cucina eclettica e sfiziosa, ma soprattutto l’abilità agli shaker, che ne hanno fatto una vera e propria istituzione della miscelazione milanese.

via A. C. Fumagalli, 1 – 02 8372865

Terrazza 12 bere all'aperto Milano

Terrazza 12

Al decimo piano del Brian&Berry Building, questo bar classico di ambientazione anni Cinquanta, oltre agli ottimi drink offre una vista spettacolare a trecentosessanta gradi sulla Milano più centrale, quella della Madonnina e della Torre Velasca. Il momento imperdibile è quello dell’aperitivo, soprattutto nella bella stagione, in cui coincide con il tramonto.

via Durini, 28 – 02 92853651 – www.terrazza12.it

The Botanical Club bere all'aperto Milano

The Botanical Club

Tre le sedi (anche in via Pastrengo 11 e in via Melzo 16) ma una sola filosofia per questo santuario del gin, e cioè la volontà di stupire gli ospiti col vincente binomio cocktail-food. Di ispirazione fusion (passateci il termine) il menu, che cambia seguendo la stagionalità degli ingredienti. Sul versante cocktail si può godere di una ricca carta che varia spesso, in cui brillano ovviamente quelli a base di gin, prodotto direttamente nella microdistilleria del locale.

via Tortona 33 – 02 4232890 – www.thebotanicalclub.com

bere all'aperto Milano

Enoteche

Associazione salumi e vini naturali

Un’insegna con un team rodato alle spalle (quello che a Milano si è fatto conoscere con il gin di The Botanical Club e l’enoteca con cucina Champagne Socialist) che ruota intorno ai vini naturali e un format rilassato, ideale per l’aperitivo in compagnia o una cena all’insegna di cibo semplice e ben cucinato. Si tratta in pratica di un’osteria con cucina e 600 referenze di vino artigianale da tutto il mondo. Si mangia al bancone o nella corte/giardino segreto, che è la vera chicca del locale.

Corso Garibaldi, 41 – 02 36521391

La Coloniale

Siamo affezionati a questa storica drogheria di corso Genova, da sempre meta dello shopping enologico e della piccola gastronomia della zona, divenuta con gli anni punto di riferimento per tutte le generazioni, soprattutto durante l’ora dell’aperitivo che si può gustare nei tavoli all’aperto (su marciapiede però).

Corso Genova, 19 – 02 58102346

champagne socialist bere all'aperto Milano

Champagne Socialist

A dispetto dell’insegna ironica, qui si fa molto sul serio. È proprio in questo localino che gli esperti patron hanno creato una Mecca dei vini naturali, veri e vivi, considerati come uno sconfinato patrimonio da cui non si può smettere di imparare e lasciarsi sorprendere. Ecco dunque che l’impegno è continuo e la scoperta di una nuova valida etichetta viene subito condivisa, andando ad arricchire una selezione già molto completa ed esaustiva. A un tale approccio, poi, non poteva non corrispondere un’attenzione altrettanto alta per il cibo: basta provare i formaggi o le “conservas” (le scatolette contenenti prelibatezze varie) per rendersene conto.

via Lecco, 1a – 02 2047295 – www.socialist.wine

enoteca naturale bere all'aperto Milano

e/n Enoteca Naturale

Tre innamorati del vino hanno messo a punto questo bel progetto all’interno di Casa Emergency, dove in questo periodo potete godere anche del bellissimo spazio esterno di fronte alla basilica di Sant’Eustorgio. Il cuore di tutto, come anticipa l’insegna, è la viticoltura naturale, attraverso una selezione volta a condividere con i clienti etichette e produttori che qui sono apprezzati e stimati. La proposta food è semplice, sfiziosa e ben eseguita.

via Santa Croce, 19 – 02 82770589 – www.enotecanaturale.it

Onest bere all'aperto Milano

O|nest

Il nome scelto per l’insegna che ha realizzato il sogno di Lea e Lorenza, coppia nella vita e sul lavoro, è una dichiarazione d’intenti perché la loro enoteca è votata alla trasparenza e alla valorizzazione delle cose semplici, sia per quanto riguarda il cibo che, ovviamente, per il vino. Sono circa duecento le etichette, selezionate tra Italia, Francia, Portogallo, Austria e Armenia; tutto disponibile per la vendita al dettaglio, e al contempo sbicchierabile e da gustarsi nel fantastico giardino segreto.

via Gerolamo Turroni, 2 – 351 857 8998

a cura di Annalisa Zordan