Nuove aperture (gourmet) a Roma. Giulio Terrinoni apre in centro città, arriva Enrico Bartolini, apre Andrea Fusco, raddoppia il Sorì

17 Apr 2015, 13:15 | a cura di Livia Montagnoli

Chef che raddoppiano, chef che arrivano per la prima volta in città, chef che ampliano gli orizzonti. Cosa succede nel sottobosco della scena ristorativa romana? Ecco qualche anticipazione che coinvolge grandi nomi.

Pubblicità

Mentre tutti gli occhi sono puntati su Milano – che sul fronte ristorativo, com'era prevedibile per Expo, sta regalando grandi soddisfazioni, non ultima l'arrivo di Paolo Lopriore in città - eccoci ancora una volta a parlare della scena gastronomica romana, che pure è baciata da grande fermento. E non solo se parliamo – come abbiamo fatto qualche settimana fa - di concept giovani, format di street food, volti nuovi che tentano per la prima volta la strada della ristorazione. Grandi manovre si registrano anche nel panorama della cucina d'autore. Vi abbiamo già anticipato il prossimo ritorno di Luigi Nastri (ancora a caccia del locale giusto in città), intenzionato a rientrare nella Capitale con un bistrot contemporaneo influenzato dalla trionfante esperienza francese. Mentre apre ufficialmente stasera l'annunciato Giuda Ballerino della nuova era, che dalla periferia di Cinecittà arriva nel centralissimo salotto (con terrazza!) dell'Hotel Bernini Bristol, in piazza Barberini. Alla guida sempre lo chef patron Andrea Fusco, che continuerà a supervisionare anche l'Osteria di largo Appio Claudio.

Giulio Terrinoni e Enrico Bartolini: le novità eccellenti nel panorama romano

Ma scombiniamo le carte tirando in ballo altri nomi, due pezzi da novanta dell'alta cucina italiana: Giulio Terrinonie Enrico Bartolini (mentre sembra arenatosi, almeno per il momento, il ventilato progetto di Gianfranco Pascucci per espandere la sua idea di cucina di pesce anche in un chiosco sul litorale di Ostia).
Sembrerebbe confermato un nuovo inizio per Giulio Terrinoni, chef del ristorante Acquolina nel quartiere Flaminio, che presto (da luglio) sarà alla guida di un nuovo ristorante nel centro di Roma, in vicolo del Malpasso 9 (via Giulia): si chiamerà Per me, ma anche la cucina di via Antonio Serra (dove, sulla Collina Fleming, ha sede Acquolina) dovrebbe restare sotto la sua supervisione. E la cucina ricalcherà la filosofia che ha portato al successo l'insegna del Fleming, condotta insieme ad AngeloTroiani: tapas da consumare in base alle esigenze, sulla scorta di gusto, fascia di prezzo e tempo a disposizione.
New Entry assoluta in città lo chef di Cavenago Brianza Enrico Bartolini, apprezzato volto del ristorante Devero (tre forchette sulla nostra Guida); lo chef toscano curerà la consulenza (e non è la prima volta) per il primo di una serie di locali incentrati su una proposta gastronomica bio indirizzata allo street food, per conto di un'azienda specializzata nella produzione di prodotti biologici e per la gdo. Ma qui è davvero presto per i dettagli (l'apertura è prevista per il mese di giugno) come è presto, e ve ne diamo conto restando nell’ambito dei rumors, per accennare a interessanti progetti che vedrebbero la luce, in quel di Londra e non solo, sotto l’imprimatur di Arcangelo Dandini.
Intanto c'è anche chi si muove verso Est, precisamente a Doha, per intercettare un mercato della ristorazione in grande fermento. Dopo il successo dell'apertura newyorkese (a Brooklyn), l'Antica Pesa – insegna della tradizione romana con sede storica a Trastevere – arriva nella capitale del Quatar, all'interno del Marsa Malaz Kempiski nel lussuoso complesso urbano The Pearl. Anche qui il locale della famiglia Panella proporrà i classici della tradizione romana, intercettando però le esigenze della cultura locale (principalmente dovute a precetti religiosi).
Sul fronte delle insegne storiche una segnalazione dedicata agli amanti del bere di qualità: il Sorì di Paky Livieri sembra intenzionato a raddoppiare dopo i successi di San Lorenzo e apre una nuova enoteca nel quartiere Flaminio, dove ad accogliere i clienti ci sarà l'ex sommelier proprio di Giulio Terrinoni, Ciro Borriello.

 

Pubblicità
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X