Dal 10 al 15 novembre Vinòforum ha raccolto più di duecento appuntamenti con la buona tavola che coinvolgeranno l’intera città, disegnando percorsi nel gusto anche nelle location più insolite. Partecipano all’iniziativa molti ristoranti noti della Capitale, pizzerie, teatri, gallerie d’arte e boutique. E con la Wine & Food Lovers card, scaricabile gratuitamente, tanti sconti e vantaggi per tutti.
Pubblicità

Parola d’ordine: partecipazione. Quella che Vinòforum, ideatore della prima edizione della Roma Wine & Food Week, ha chiesto a ristoranti, enoteche, pizzerie, locali, musei, teatri, librerie, boutique e gallerie d’arte della Capitale per costruire il ricco calendario di appuntamenti che coinvolgerà l’intera città in sei giorni all’insegna del gusto, disegnando itinerari enogastronomici aperti al pubblico. Ma partecipazione è anche quella che ci si aspetta dai romani (gourmet e non solo) e da tutti coloro che dal 10 al 15 novembre vorranno approfittare degli eventi in programma per vivere esperienze gastronomiche in contesti insoliti o gustare menu studiati per l’occasione. Usufruendo di una gradita iniziativa: tutti potranno richiedere gratuitamente, registrandosi sul sito della rassegna, una card nominale (che sancisce lo status di wine&food lover) che garantirà sconti e vantaggi presso le realtà coinvolte nel circuito.
Più di duecento gli appuntamenti dedicati alla cultura del cibo e del vino che prenderanno avvio simbolicamente a partire dalla serata inaugurale presso l’Aranciera di San Sisto all’Aventino, dove un evento di gala (Vinòforum Class) coinvolgerà aziende vinicole e realtà enogastronomiche made in Italy in una degustazione collettiva.
È un intento prevalentemente culturale quello che muove l’iniziativa, volta a focalizzare l’attenzione sull’alimentazione, la nutrizione e l’enogastronomia; questo si tradurrà in appuntamenti suddivisi per categoria (il denso programma, in costante aggiornamento, è consultabile sul sito) sui binari di conoscenza, ascolto e sperimentazione, tra degustazioni guidate, corsi di cucina, banchi d’assaggio in musei e teatri, corsi di approfondimento e laboratori per bambini.
Hanno aderito alla kermesse realtà consolidate come Porto Fluviale e Eataly – che proporrà degustazioni guidate nello Spazio vino libero – new entry del panorama capitolino come l’elegante speakeasy del Pigneto Spirito o l’originale caffè a tempo Anticafè, storiche insegne della tradizione come Flavio Alvelavevodetto o Primo al Pigneto, ristoranti gourmet come Il Convivio Troiani, Bistrot 64, Giuda Ballerino, Marzapane, Stazione di Posta, Il Tino (e molti altri) e locali di nicchia come il Jerry Thomas (con i suoi aperitivi in Blues). Ma anche pizzerie (La Gatta Mangiona, Tonda…) e templi dello street food (Tricolore, Supplizio…), teatri amati della Capitale (Brancaccio, Vascello, Belli…) e gallerie che apriranno le porte all’incontro tra arte, vino e cibo.
I possessori della Wine & Food lovers card potranno usufruire anche di sconti per tour guidati alla scoperta della storia di Roma.

Roma Wine & Food Week | Roma | Dal 10 al 15 novembre | Per consultare il programma www.romawinefoodweek.it