30 Ott 2012 / 03:10

Conchiglioni di ragù di ricciola con salsa di finocchietto selvatico

http://med.gamberorosso.it/media/2012/10/330029_web.jpeg

Pulire e sfilettare bene la ricciola. Tagliarla a dadini molto piccoli e metterla da parte in una ciotolina di vetro. Affettare finemente il cipollotto e lasciarlo appassire in tegame con oli oextravergine d'oliva, unire i capperi (se sottosale devono essere ben lavati) e cuocere ancora per qualche istante. Aggiungere la ricciola, rosolare, sfumare con un filo di vino bianco, sale e unire il sale e i pinoli sgusciati (un cucchiaio). Cuocere ancora un paio di minuti e spegnere il fuoco (il pesce non si deve seccare).

 

Versare nel classico bicchiere del frullatore a immersione i pinoli, i rametti di finocchietto selvatico precedentemente lavati e asciugati, tre cucchiai di olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale, quindi frullare fino a ottenere una salsa fluida e omogenea. Se necessario aggiungere ancora olio o un cucchiaio di acqua di cottura della pasta se non si vuole esagerare con i grassi.

 

Cuocere i conchiglioni in acqua bollente e salata, scolare al dente. Riempire ciascun conchiglione con il ragù di ricciola.

Impiattare adagiando cinque conchiglioni su ciascun piatto e finire condendo con la salsa di finocchietto selvatico.

È un piatto che può essere servito anche tiepido o freddo.

 

Ricetta di Sara Bonamini

Tratta dal mensile 246 del Gambero Rosso

Per abbonarti clicca qui

Pulire e sfilettare bene la ricciola. Tagliarla a dadini molto piccoli e metterla da parte in una ciotolina di vetro. Affettare finemente il cipollotto e lasciarlo appassire in tegame con oli oextravergine d'oliva, unire i capperi (se sottosale devono essere ben lavati) e cuocere ancora per qualche istante. Aggiungere la ricciola, rosolare, sfumare con un filo di vino bianco, sale e unire il sale e i pinoli sgusciati (un cucchiaio). Cuocere ancora un paio di minuti e spegnere il fuoco (il pesce non si deve seccare).

 

Versare nel classico bicchiere del frullatore a immersione i pinoli, i rametti di finocchietto selvatico precedentemente lavati e asciugati, tre cucchiai di olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale, quindi frullare fino a ottenere una salsa fluida e omogenea. Se necessario aggiungere ancora olio o un cucchiaio di acqua di cottura della pasta se non si vuole esagerare con i grassi.

 

Cuocere i conchiglioni in acqua bollente e salata, scolare al dente. Riempire ciascun conchiglione con il ragù di ricciola.

Impiattare adagiando cinque conchiglioni su ciascun piatto e finire condendo con la salsa di finocchietto selvatico.

È un piatto che può essere servito anche tiepido o freddo.

 

Ricetta di Sara Bonamini

Tratta dal mensile 246 del Gambero Rosso

Per abbonarti clicca qui

Informazioni aggiuntive

n persone:
4
Ingredienti:
20 conchiglioni; 1 ricciola da 700 g circa; 1 cipollotto fresco; 1 cucchiaino di pinoli sgusciati; 1 cucchiaio di capperi di Pantelleria; poco vino bianco; timo fresco; 1 mazzetto di finocchietto selvatico; 40 g di pinoli sgusciati; olio extravergine d'oliva
Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition