15 Giu 2016 / 17:06

Scoprire la provincia di Brescia con Christo sul Lago d'Iseo e il Festival Franciacorta d’Estate

a cura di

Floating Piers: l’installazione di Christo è l'occasione per riscoprire l’enogastronomia del Lago d’Iseo. Ancora di più se si approfitta del Festival Franciacorta d'Estate

Scoprire la provincia di Brescia con Christo sul Lago d'Iseo e il Festival Franciacorta d’Estate

Floating Piers: l’installazione di Christo è l'occasione per riscoprire l’enogastronomia del Lago d’Iseo. Ancora di più se si approfitta del Festival Franciacorta d'Estate

a cura di

L'installazione di Christo sul Lago d'Iseo

The Floating piers, la passerella flottante sulle acque del Lago d’Iseo, segna il ritorno dopo 40 anni di Christo in Italia per la realizzazione di una grande installazione. L’artista bulgaro, noto per aver impacchettato il Reichstag a Berlino e il Pont Neuf a Parigi, realizza così un progetto a lungo condiviso con Jeanne-Claude, la moglie mancata nel 2009.

 

 

The floating piers

A partire dal 18 giugno, da Sulzano sulla sponda bresciana del lago si camminerà a pelo d’acqua su un sistema modulare di pontili galleggianti in polietilene rivestiti di tessuto dai colori cangianti verso Monte Isola (foto  Wolfgang Volz). Poi si proseguirà per un tratto sul lungo lago di Peschiera Maraglio, prima di ripassare sull’acqua attorno all’isoletta di San Paolo e riattraversare il lago verso Sulzano. In tutto tre chilometri di passeggiata che Christo suggerisce di fare a piedi scalzi.

 

 

Tutta la gallery
Chiudi gallery

 

Franciacorta d’Estate e altre iniziative

L’evento in programma fino al 3 luglio (poi l’installazione verrà smantellata e i materiali riciclati), coincide con il programma di eventi musicali correlati ai grandi vini della zona, Note di Franciacorta e il Festival Franciacorta d’Estate, organizzato dalla Strada del Franciacorta, che avrà il suo clou nel weekend del 25-26 giugno: spettacoli, happening, mostre, degustazioni che coinvolgeranno cantine, ristoranti e chef.

Tutto all’insegna di vini, cibi e prodotti di un territorio dove le colline vitate e l’ambiente lacustre formano un insieme di grande interesse eno-gastronomico. La festa conclusiva del Festival si svolgerà a Palazzo Monti della Corte di Nigoline di Corte Franca, dove gli ospiti potranno stendersi nei prati per un pic nic a base di street food rivisitato in chiave franciacortina e gustare un calice di vino delle oltre 60 cantine che porteranno i loro vini al banco d’assaggio. 

Insomma l'arte e l'enogastronomia si alleano in un percorso all'insegna del buono e del bello. Le cantine intorno al lago d'Iseo hanno organizzato mostre, concerti, eventi e degustazioni: “un ponte aromatico” l'hanno chiamato da Villa Franciacorta. Ma non è solo il mondo del vino a beneficiare dell'istallazione dell'artista bulgaro: si prevede che fino al 3 luglio, 42mila visitatori al giorno cammineranno sulle acque del lago d'Iseo per vivere l'esperienza di camminare sulle acque lungo i 3 chilometri dell'opera. L'indotto previsto è di circa 3 milioni al giorno, in gran parte assorbito – ovviamente – da ospitalità e ristorazione. Non molto in confronto della spesa dell'opera, 15 milioni di euro (a carico dell'artista). Nelle due settimane si può abbinare l'esperienza sul molo galleggiate a una vista seguendo la Strada del Franciacorta, che dal 2000 coinvolge operatori pubblici e privati in per sviluppare il territorio e le sue potenzialità turistiche. Le iniziative in questi giorni sono tante e di rande appeal, una tra tutte, la cena superesclusiva che vede Massimo Bottura, fresco di vittoria al 50Best, per la cantina Berlucchi. Ma non mancano appuntamenti in cantina, visite guidate, degustazioni, concerti (il 23 Nicola Piovani sempre da Berlucchi) e molte altri grandi eventi.Tra le iniziative previste in questi giorni, anche quella di Cast Alimenti, la scuola di cucina che ha studiato una serie di incontri per raccontare, attraverso il cibo, la leggerezza, l’equilibrio e il colore dorato che caratterizzano l'opera di Christo. E lo fa declinando uno dei prodotti più importanti del nostro agroalimenatre e della nostra cucina: l'olio. Che sarà protagonista degli showcooking proposti dai docenti della scuola nella Piazza Campagna Amica, uno spazio organizzato da AIPOL e Coldiretti. Sei eventi (con dimostrazioni che si ripetono dalle 17 alle 22) che abbracciano tutti i mestieri del gusto, tutti a base di extravergine di oliva: dal cioccolato spalmabile (il 19 giugno) alla pasticceria (il 21), dal pane (il 22) allo storione bianco (il 25), dal gelato ( 27) alle verdure (il 29).

 

 

I piatti

Ci saranno alcuni degli chef più noti della zona come Alberto Bittu della Trattoria del Gallo di Rovato che presenterà la ricetta forse più emblematica del territorio, il manzo all’olio con polenta. E Matteo Cochetti della Dispensa Pani e Vini di Torbiato di Adro con gli spaghetti neri freddi con uova affumicate di trota di Montisola e ricotta di capra. Andrea Martinelli della Trattoria del Muliner di Clusane d’Iseo presenterà invece il riso estivo al pesce di lago e cialda allo zafferano. Con loro e con tutti gli altri cuochi, cucinerà anche lo chef ospite, il veneto Lorenzo Cogo. Ma le sorprese non si fermano qui, perché molti ristoranti hanno creato menù ad hoc e dedicato piatti all’evento. Il programma, in aggiornamento continuo, promette di arricchirsi di giorno in giorno.

Monte Isola

L'escursione a Monte Isola

Per i visitatori che arrivano a Sulzano, sul lungo lago e per tutta la durata dell’evento, sarà allestito un wine bar dove degustare le varie tipologie di Franciacorta in abbinamento a piatti del territorio. Una volta attraversato il lago e sbarcati a Monte Isola conviene non perdere l’occasione per conoscere questa montagna verde che si erge sulle acque del lago. Un mondo a parte, popolato ancora da circa 1800 abitanti, dove circolano solo tre auto: quella dei messi comunali, quella del medico e quella del parroco.

In passato era un’isola di pescatori e a quest’antica vocazione risale la tradizione di essiccare le sardine (un agone dalle squame argentate), attività praticata ancora oggi e diventata Presidio Slow Food. Se si capita nei giorni giusti si godrà dello spettacolo molto pittoresco del pesce sistemato ad essiccare al sole nelle rastrelliere.

E se si avrà voglia di salire fino ai 600 metri del quattrocentesco santuario della Madonna della Ceriola, punto più alto dell’isola con un panorama a 360° sul lago, e punto di vista privilegiato su The Floating piers, si attraverseranno terrazzamenti coltivati a ulivo da cui nasce l’olio Dop del Sebino. Prodotti tipici a cui si deve aggiungere il raro salame di Montisola, un insaccato di suino stagionato e affumicato, preparato rispettando rituali di lavorazione che si tramandano di generazione in generazione.

 

Info:

www.franciacorta.net

Note di Franciacorta http://www.lexgiornate.com./note-2016.php

The floating piers secondo Cast Alimenti: ricette d’autore e olio del sebino. Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Dove mangiare

 

Trattoria del Muliner | Clusane d’Iseo (Bs) | via San Rocco 16 | tel. 0309829206 | www.trattoriadelmuliner.it

 

Dispensa Pani e Vini | Torbiato (Bs) | Borgo Principe Umberto 23 | tel. 0307450757 | www.dispensafranciacorta.com

 

Trattoria del Gallo | Rovato (Bs) | via Cantine 10 | tel. 0307240150 | www.trattoriadelgallo.it

 

Dove dormire

 

Agriturismo Al Rocol | Ome (Bs) | via Provinciale 79 |tel. 0306852542 | www.alrocol.com

Azienda a conduzione familiare che ha radici a Ome fin dal 1600. Produttori di vino, oltre alle visite la cantina si possono organizzare escursioni a piedi, a cavallo, in bicicletta.

 

Relais Franciacorta | Colombaro di Corte Franca (Bs) | via A. Manzoni 29 | tel. 0309884234 | www.relaisfranciacorta.it

Un’antica cascina del 1670 trasformata in hotel 4 stelle.

 

Prodotti

 

Polastri Macèlér | Torbiato d’Adro (Bs) | via Quattro Vie | www.polastrimaceler.it

Silvano Palazzi appartiene a una famiglia di norcini oggi arrivata alla quinta generazione. Fra le specialità, il salame a rete (in cui la carne non viene macinata ma tagliata a punta di coltello).

 

Cascina La Benedetta | Rodengo Saiano (Bs) | via Brescia 91 | tel. 3386829925 | www.cascinalabenedetta.it

Oltre al latte fresco appena munto e allo yogurt, alla cascina di trovano ricotta, stracchino, caciottelle, casatelle e altri formaggi freschi.

 

In cantina (visite su prenotazione)

 

Ronco Calino | Torbiato d’Adro (Bs) | via Fenice 45 | tel. 0307451073 | www.roncocalino.it

L’azienda partecipa al Festival Franciacorta d’estate. Francesca Marsetti, preparerà la frittura di pesce di lago. In abbinamento i vini dell’azienda (sabato 25 giugno, dalle 10 alle 19).

 

Bosio | Timoline di Corte Franca (Bs) | via Mario Gatti 4 | tel. 0309826224; www.bosiofranciacorta.it

 

 

Da vedere

 

Christo and Jeanne-Claude Water Projects | Brescia | Museo di Santa Giulia | via Musei 81/b| tel. 030.2977833-834| http://www.bresciamusei.com/nsantagiulia.asp?nm=176&t=Info+e+orari

In occasione dell’evento The Floating Piers, a Brescia (una ventina di km dal lago) l’esposizione curata da Germano Celant presenta per la prima volta i progetti legati all’elemento acqua della coppia di artisti.

 

Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro | Capriolo (Bs) | tel. 030 736094 | www.riccicurbastro.it

Compie trent’anni il museo voluto nel 1986 da Gualberto Ricci Curbastro, uno dei pionieri della nuova viticoltura in Franciacorta negli anni ’60, per salvaguardare la memoria storica della sua terra.

 

Monastero di San Pietro in Lamosa | Provaglio d’Iseo (Bs) | via Monastero, 5

Un antico sito cluniacense con importanti affreschi e una bella vista sulla riserva naturale delle Torbiere del Sebino. Un sentiero permette di scoprire questo bel sito naturale.

 

Borgo del Maglio Averoldi | Ome (Bs) | via Maglio, 51 | tel. 030 3749409

Straordinario recupero di una fucina, le cui prime notizie scritte risalgono al XV sec. Il maglio funziona ancora oggi ad acqua e qui vengono lavorate armi da taglio ricercate da collezionisti di tutto il mondo. Accanto al maglio, c’è la Casa Museo Pietro Malossi, raccolta privata di armi antiche e mobilia.

 

a cura di Dario Bragaglia

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2015
Gambero Rosso Spa
P.Iva06051141007, Italy
All Rights Reserved

EN edition