Uova alla neve

In sintesi

Preparazione

Rompete le uova separando i tuorli dagli albumi. Raccogliete questi ultimi in una ciotola, unitevi un pizzichino di sale e montatele a neve ferma. A metà operazione unitevi la metà dello zucchero e continuate a battere fino a quando il composto diventa lucido e consistente.

Versate il latte in un tegame a bordi bassi e fatelo scaldare insieme al baccello di vaniglia diviso in due longitudinalmente. Quando comincia a fremere, un attimo prima che raggiunga l’ebollizione, deponetevi cinque cucchiaiate di albumi.

Per dare loro una forma più o meno regolare dovrete servirvi di due cucchiai: con uno prendete una cucchiaiata ben colma di composto e con l’altro lisciate la superficie dandogli la forma di uovo.

Per farlo scendere facilmente, date un colmpo secco sul bordo con il manico del cucchiaio in modo che l’albume si stacchi in un pezzo solo.

Gli albumi devono cuocere, senza toccarsi, nel latte sempre in leggerissima ebollizione. Dopo circa un minuto, girateli a cominciare dalla prima cucchiaiata deposta.

Cuoceteli altrettanto anche da questa parte quindi tirateli su con una schiumarola e adagiateli su un doppio foglio di carta da cucina per asciugarli.

Cuocete nello stesso modo il resto degli albumi e teneteli da parte.

Filtrate il latte e portatelo nuovamente a ebollizione con il baccello di vaniglia e il resto dello zucchero. Raccogliete i tuorli in una terrina e, lavorandoli con la frusta, amalgamatevi il cucchiaino di maizena quindi versatevi a filo il latte caldo e un pizzichino di sale.

Versate il composto in una casseruolina a fondo pesante e fate cuocere a fuoco dolcissimo (o a bagnomaria), mescolando continuamente con un cucchiaio di legno.

Continuate a mescolare, fino a quando la crema si ispessisce formando un velo sul cucchiaio, facendo attenzione che non raggiunga mai l’ebollizione.

Quando la crema è pronta, lasciatela ben raffreddare mescolando ogni tanto perché non si formi la pellicola in superficie.

Al momento di servire il dolce, versate la crema in una piatto da portata profondo e disponetevi sopra gli albumi cotti. Potete decorare il piatto, facendo scendere qualche goccia di caramello sulle “uova” di albumi.

I due componenti di questo dessert possono essere preparati con qualche ora di anticipo ma il piatto deve essere composto solo all’ultimo momento.

  • Abbonati a Premium
      [polylang]
    X
    X